Menu

Al primo punto di #iDDomus c’è: «una potente e sicura rete Wi-Fi». È fattibile con Nova

0

È agosto, fa caldo, ma stiamo scrivendo gli Speciali che leggerete fra la fine di agosto e l’inizio di settembre. Alla base della nostra Casa intelligente – la #iDDomus – c’è la rete Wi-Fi che verrà realizzata utilizzando il sistema Mesh Nova MW6. Questo articolo è solo un’anteprima dell’offerta Tenda Technology.

Chi di voi ha letto la Copertina di agosto avrà notato come al primo punto del nostro progetto iD-Domus – #iDDomus – vi sia una potente e sicura rete Wi-Fi che abbiamo scelto di realizzare con un prodotto di Tenda Technology ossia il Nova Mesh MW6.

Perché proprio Nova MW6?

In realtà la risposta alla domanda la darò nello Speciale dedicato proprio al Nova Mesh MW6, qui di seguito risponderò per punti a una domanda più ampia: «Perché ho scelto proprio un sistema Mesh Nova di Tenda Technology?»
L’ho fatto per questi motivi:

  1. oltre alla realizzazione di una rete Wi-Fi poi da descrivere e raccontare, avevo bisogno di una accessibilità economica che potesse garantire a tutti l’acquisto di quanto esaminato;
  2. in base al punto 1) la gamma Nova di Tenda Technology è vincente su molti altri marchi;
  3. la rete Mesh nova può crescere nel tempo e i vari modelli sono in grado di implementare una rete composta, ad esempio, da elementi MW6 e MW5;
  4. l’MW5 offre interessanti satelliti a parete estremamente comodi ove non vi sia, o non lo si voglia occupare, un supporto a ripiano;
  5. Il fattore forma, che può sembrare banale, è invece importante siccome non sempre si dispone di spazio;
  6. riallacciandomi al punto precedente e volendo prendere in esame l’MW6, avremo un cubo molto elegante con i lati di 10 cm. e quindi di dimensioni molto contenute;
  7. la App è localizzata anche in italiano;
  8. e…

Questi sono solo alcuni dei motivi che mi hanno spinto a scegliere una rete Wi-Fi Mesh Nova di Tenda Technology, gli altri verranno svelati nello Speciale Nova MW6.

L’offerta Nova di Tenda Technology

La tabella che trovate qui di seguito riassume i principali modelli Nova con le rispettive peculiarità primarie. Il mio consiglio è di cliccare sui vari link ed esaminare ciascuna proposta e porre massima attenzione agli MW6 e MW5. Se come me abitate in una casa storica con muri spessi anche 80 cm. il consiglio è quello di puntare su una confezione da 3 per vincere ostacoli certamente differenti dai muri di un appartamenti realizzati con mattoni forati.

Se non volete fare troppi click visitate direttamente la pagina di Tenda Technology.

MW6 MW5 MW3 MW6 MW5 2-pack MW3 2-pack
MW6
3-pack
MW5
3-pack
MW3
3-pack
MW6
2-pack
MW5
2-pack
MW3
2-pack
Copertura sistema 500 m² 300 m² 300 m² 350 m² 200 m² 200 m²
Velocità Wi-Fi 1200Mbps 1200Mbps 1200Mbps 1200Mbps 1200Mbps 1200Mbps
Compatibilità a banda larga >200 Mbps >100 Mbps (Node principale) 100 Mbps >200 Mbps >100 Mbps (Node principale) 100 Mbps
Estensibile
Totale porte Ethernet 6 4 6 4 3 4
Compatibilità fra modelli

Disabili DOC – Tenda Technology, immagine comparative dei sistemi Mesh Nowa MW3, MW5s MW5 e MW6

In conclusione

… siamo solo all’inizio!

Il prossimo articolo non sarà solamente una recensione del Nova Mesh MW6, ma sarà anche, soprattutto, un tutorial che vi mostrerà cosa potrete ottenere dall’unione di hardware e software firmato Tenda Technology.

Lo spirito degli articoli dedicati alla Tecnologia Amica, con le nuove due brache tematiche iD-Domus e D-Setup, diventeranno sempre più attenti ai prodotti, alle soluzione e ai servizi esaminati per dare concretezza a “Progetto Prodotti FEP”.

Dopo il Nova MW6 spero di potervi proporre la recensione del Nova MW5 che per talune caratteristiche è molto interessante.

Vi rimando quindi ai prossimi articoli e tutorial dedicati ai sistemi Mesh Nova di Tenda Technology.

Share.

About Author

Carlo Filippo Follis

Sono nato il 25 febbraio del 1963 ed a 23 anni ho coronato il mio primo sogno d'impresa: un'attività commerciale che durò per circa vent'anni. Dopo un periodo sabbatico fondai nel 2009 Ideas & Business S.r.l. che iniziò la sua opera come incubator di progetti. Nel 2013 pensai di concretizzare un sogno editoriale: realizzare un network di testate online. DisabiliDOC.it è la seconda testata attiva dal 16 febbraio 2015. Altre già pensate e realizzate prenderanno vita pubblica nei prossimi mesi. Per ora scrivo per passione come per passione ho sempre lavorato per giungere alla meta.

Partecipa

  • Leave A Reply

  • Commenti su Facebook

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments