Menu

Disabili e Università: intervista al Prof. Paolo Mancarella

0

La Università di Pisa attraverso il suo canale informativo UNI PINEWS propone l’intervista fatta al Prof. Paolo Mancarella e firmata da Roberto Ciampicacigli del CENSIS.

L’università per molti Disabili è un traguardo importante. Per molti è l’anticamera del mondo del lavoro mentre per altri rimane uno strumento di crescita culturale. Le riforme che si sono succedute hanno portato negli atenei dei servizi a sostegno delle necessità dei Disabili. Questo perché potessero iscriversi e frequentare quando prima invece l’università risultava più inaccessibile anche solo per problematiche tecnico logistiche.

Oggi vi proponiamo la lettura di un articolo estremamente interessante che può solo suscitare pensieri positivi per quanto è stato fatto. Senza voler essere pessimisti, ma solamente realistici, bisogna ricordare anche l’argomento relativo alla capacità di attuazione delle normative che comunque si fondono su basi esclusivamente teoriche se non supportate da idonei finanziamenti. Non è raro leggere – tanto più in questo periodo – i molti problemi che non pochi Disabili incontrano per accedere ed essere affiancati nell’ambito della scuola.

Gli atenei sono strutture più autonome per tanto le problematiche saranno certamente ridotte rispetto alla scuola dell’obbligo che vede peraltro anche maggiori flussi di studenti.

L’intervista al Prof. Paolo Mancarella ve la propone l’articolo “Inclusione e servizi per gli studenti disabili – La Grande Guida CENSIS intervista il professor Paolo Mancarella” che vi invitiamo a leggere per la quantità delle interessanti informazioni che sicuramente risulteranno utili a molti di voi.

Condividi

A proposito dell’autore

La Redazione

Contattateci per segnalare eventuali notizie che ritenete meritevoli di attenzione. Anche la Vostra storia potrebbe diventare un interessante articolo da proporre ai nostri lettori. Scriveteci utilizzando il link «Contatti redazione» presente nel menù in cima alla pagina.

Partecipa

  • Lascia un commento

  • Commenti su Facebook

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments