Menu

Sexy si scrive con la “D-”

1

Ci si può sentire sexy anche se Disabili. Nasce Boudoir Disability che si propone come blog e vetrina del D-Sexy.

Valentina Tomirotti – giornalista Disabile – e Micaela Zuliani – fotografa di professione – hanno voluto Boudoir Disability come area blog e vetrina per immagini di persone Disabili che vogliono mostrare il proprio aspetto sexy a dispetto di un corpo non perfetto o semplicemente non ritenuto tale.

Il progetto è provocante oltre che provocatorio ma è proprio questo l’intento: far parlare di se per suscitare l’attenzione del pubblico provocandolo con immagini forti ma non volgari di donne Disabili in lingerie immortalate in atteggiamenti estremamente sensuali.

Boudoir Disability afferma così con forza che anche un corpo imperfetto è in grado di trasmettere passioni, desideri ed emozioni tanto da coinvolgere emotivamente quanto un altro.

La galleria di foto che Boudoir Disability propone è la porta d’ingresso per entrare in un ambito dal quale si può guardare cosa può esserci nelle stanze private e intime delle donne Disabili.

Il progetto è coraggioso e non si pone certamente il problema – spesso solo retorico – della donna oggetto bensì la esalta partendo da un aspetto che altrimenti potrebbe allontanarla da una immaginazione che alla base ha il senso del bello e il piacere.

boudoir-disability-2

Condividi

A proposito dell’autore

La Redazione

Contattateci per segnalare eventuali notizie che ritenete meritevoli di attenzione. Anche la Vostra storia potrebbe diventare un interessante articolo da proporre ai nostri lettori. Scriveteci utilizzando il link «Contatti redazione» presente nel menù in cima alla pagina.

Partecipa

  • 1 commento

    1. Pingback: Boudoir Disability | Beautifully Imperfects

    Lascia un commento

  • Commenti su Facebook

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments